Balconi e terrazze: come evitare le fessurazioni del pavimento

Le terrazze e i balconi sono delle piccole (o grandi) oasi che guardano sul mondo esterno, zone accoglienti e suggestive dove passare il tempo libero, rilassandosi con un bel libro o chiacchierando con gli amici.

Per preservare al meglio questi elementi architettonici è bene seguire le normative indicate per la loro costruzione, in modo che riescano a sostenere le escursioni termiche dell’ambiente, senza rovinarsi precocemente.

 

Le normative da seguire

Prima di progettare e costruire un balcone o un terrazzo bisogna essere certi di rispettare le normative a riguardo. Eccole:

 

NORMA UNI 11493-1:2016 “Piastrellature ceramiche a pavimento e a parete – Parte 1: Istruzioni per la progettazione, l’installazione e la manutenzione”.

In questa legge è contenuto un paragrafo riguardante i balconi e le terrazze dove viene esplicitata l’esigenza, nella progettazione di questi spazi, di prevedere la presenza di uno strato drenante e di protezione prima di realizzare il massetto, con lo scopo di drenare l’acqua in eccesso e proteggere lo strato di tenuta.

 

NORMATIVA UNI 8627 “Sistemi di copertura – definizione e classificazione degli schemi funzionali, soluzioni conformi e soluzioni tecnologiche”

Questa normativa fornisce le linee guida di tutti gli strati che devono essere presenti per la costruzione di balconi e terrazze: pendenza, barriera vapore, elemento termoisolante, elemento di tenuta.

 

Le fessure del massetto

Le fessure che normalmente si creano nel massetto dovute al suo ritiro igrometrico o alle tensioni generate tra il massetto e il rivestimento ceramico possono raggiungere la pavimentazione esterna creando danni irreparabili.

Per impedire ciò è indispensabile la protezione del rivestimento ceramico dalla risalita delle fessurazioni e diramazione nelle piastrelle. Questo è possibile inserendo un prodotto desolidarizzante tra il pavimento e il massetto.

 

La soluzione

La soluzione TeMa Interior a questo problema si chiama NO-CRACK, una membrana composta da uno strato alveolare in HDPE con superficie trattata e irruvidita, accoppiata a un tessuto sponbonded in polipropilene.

La sua struttura a “bottoni” permette di neutralizzare la trasmissione delle tensioni sottostanti, facendo da ponte alle crepe.

Unendo le membrane con T-Bendel (una speciale fascetta impermeabilizzante tristrato con anima interna in polietilene, accoppiata su entrambi i lati con tessuto feltrato in polipropilene) si avrà anche un’impermeabilizzazione dell’area. In questo modo il sottofondo sarà protetto da infiltrazioni di umidità e sostanze dannose.

 

 

I nostri prodotti rispettano tutte le normative sopraelencate e certificano la protezione del pavimento. Per un pavimento sano scegli NO-CRACK!

 

CLICCA QUI per scaricare il nostro catalogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *